Scopri tutti gli eventi in città
Formato: 2017-06-24
Formato: 2017-06-24
Formato: 2017-06-24
Formato: 2017-06-24
Formato: 2017-06-24
Attualità
20 Aprile 2017

La dolce e amara famiglia all'improvviso di Omar Sy

di
CONDIVIDI
stampa

Samuel è un bonne viveur che passa le estati nel sud della Francia impiegato in un villaggio turistico, anche se è più interessato a feste e conquiste nel mondo femminile. Una vita che lo appaga, ma che improvvisamente cambia quando una delle sue conquiste, l’anglo-francese Kristin arriva con una bambina che lei dice essere sua figlia per poi lasciarla nelle mani di Samuel dandosi alla fuga. Schiacciato da una responsabilità che non vuole e di cui pensa di non essere all’altezza, Samuel vola a Londra per restituirla alla madre, passando dal blu della Costa Azzurra al grigio del cielo della capitale britannica. Grazie all’aiuto di un amico e impresario cinematografico interpretato da Antoine Bertrand, passano otto anni durante i quali il rapporto tra padre e figlia diventa simbiotico e spensierato, fino al ritorno della madre che cambia ulteriormente le carte in tavola.

Famiglia all’improvviso - Istruzioni non incluse di Hugo Gélin riporta in Francia il talento comico di Omar Sy, che dopo il successo di Quasi amici è partito alla conquista di Hollywood. Il suo Samuel si inserisce nella lista dei padri supereroi del cinema, disposti a far di tutto per i loro figli. Proprio come Roberto Benigni ne La vita è bella e Will Smith ne La ricerca della felicità di Gabriele Muccino, anche lui crea un mondo di fantasia per regalare un’infanzia strepitosa alla piccola Gloria, edulcorando la realtà, che a volte può essere terribile. Clémence Poésy, in Italia conosciuta specialmente per aver interpretato Fleur Delacour nella saga di Harry Potter, ha l’ingrato ruolo di Kristin, una madre incasinata che non si sente all’altezza di crescere una figlia, ma che dopo otto anni torna e la vuole conoscere. La Poésy riesce a dare una sfumatura di fragilità al personaggio che interpreta e che le permette di non risultare (troppo) odiata dagli spettatori. La pellicola si inserisce nel genere commedia drammatica o dramedy. Il modo scanzonato con il quale Samuel affronta la vita, nonostante tutto, è contagioso e spiazzante e regala dei momenti spassosi anche quando la situazione sembra drammatica.

Un capitolo a parte va aperto per la traduzione del titolo in italiano: Famiglia all’improvviso - Istruzioni non incluse è l’arzigogolato titolo scelto per la distribuzione che, per l’ennesima volta, non coglie il senso del titolo originale: Demain tout commence. Il personaggio di Omar Sy, Samuel, pronuncia queste parole come ultime battute del film dopo un lungo monologo come segno di speranza e positività, perso nell’adattamento italiano. Istruzioni non incluse, invece, si riferisce al film messicano Instructions not included arrivato in Italia nel 2014. Il secondo sforzo registico di Hugo Gélin è infatti il remake francese della pellicola scritta, diretta e interpretata dal regista messicano Eugenio Derbez.

Questa settimana sono dieci i film che escono in sala: The bye bye man di Stacy Title, Wilson di Craig Johnson, Acqua di marzo di Ciro De Caro, Libere di Rossella Schillaci, Baby Boss di Tom McGrath, Le cose che verranno di Mia Hansen-Løve, Boston - Caccia all’uomo di Peter Berg, Lasciami per sempre di Simona Izzo, Ciao amore, vado a combattere di Simone Manetti e L’accabadora di Enrico Pau.  

 

La redazione consiglia:

Commenta ancora nessun commento, lascia tu il primo!

Per commentare devi loggarti!