Scopri tutti gli eventi in città
Unipd facile
12 Ottobre 2017 16:50

Educhef: la scuola di cucina targata Unipd

CONDIVIDI
stampa

Pile di piatti sporchi nel lavello, il fondo di detersivo rimasto è già stato allungato con acqua; sacchetti dell'immondizia da portare fuori, nello scaffale del frigo un gambo di sedano rinsecchito. È ora di cena e la fame attanaglia lo stomaco con un brontolio che distoglie la coinquilina dal manuale di biologia molecolare. Che fare, chiederle una fetta della torta salata che aveva cucinato la sera prima? Aveva detto che voleva tenersela per il pranzo prima del laboratorio. Ordinare una pizza a domicilio? Un kebab? Fast food? Va bene risparmiare, ma andare avanti a mangiare tutti i giorni così viene la gotta.

Quale luogo migliore della Sala da Pranzo del Rettorato allora per presentare EduChef, il nuovo progetto dell'ateneo patavino di educazione alimentare rivolto a studentesse e studenti universitari fuori sede che, tra un affitto da pagare, un esame da preparare e il bagno da pulire, devono mettere insieme il pranzo con la cena. Gli studenti possono fruire del servizio di mense universitarie o rivolgersi agli esercizi commerciali della città, ma gran parte dei pasti vengono comunque consumati tra le mura domestiche. EduChef offre la possibilità di cucinarsi degli ottimi piatti con ingredienti sani, semplici e tutto sommato economici, promuovendo i principi di una corretta alimentazione che consente di preservare il benessere a tavola e, di conseguenza, nello spirito, perché come diceva quel tale dal cognome che spacca di brutto (Feuerbach tradotto dal tedesco vuol  dire “torrente di fuoco”) “noi siamo quello che mangiamo”.

Promosso dal delegato del rettore per lo sport, il benessere e il merchandising, professor Antonio Paoli, in collaborazione con Ascom Padova e Alì supermercati, il programma di EduChef prevede 4 edizioni composte di 5 appuntamenti serali ciascuno, dalle ore 19.30 alle ore 22.30, dal lunedì al venerdì, presso le sedi dell’Accademia delle arti e dei mestieri alimentari), per un totale di 15 ore formative, a partire dal 16 ottobre. Il percorso di educazione alimentare prevede incontri con chef e nutrizionisti, un approccio pratico-laboratoriale alla cucina, un “esame” finale e la consegna di un attestato di partecipazione. L'atmosfera sarà amichevole e rilassata e gli studenti potranno imparare nuove ricette in tutta serenità, senza dover necessariamente concludere ogni frase con un “sì, chef!”.

Si tratta di un'iniziativa unica nel panorama italiano e la risposta è stata al di sopra delle più rosee aspettative: i 60 posti disponibili (15 per ciascuna edizione) sono stati prenotati tutti nei primi 50 minuti dall'apertura delle iscrizioni. Visto il grande successo dell'iniziativa, la seconda edizione di EduChef, dal 23 al 27 ottobre, potrà essere seguita in diretta streaming sul web (con traduzione in Lis, la lingua dei segni). È inoltre possibile iscriversi alle liste d'attesa ed eventualmente subentrare a qualche iscritto che malauguratamente (per lui) o fortunatamente (per chi si sia messo in attesa – è tutto relativo) non riuscirà a frequentare i corsi.

Luca Vecchiato, direttore tecnico di EduChef, ha esposto brevemente il menù offerto agli studenti: apprendere la corretta conservazione degli alimenti, la preparazione dei sughi, i segreti di un buon panino, imparare a cucinare le verdure, preparazione semplice ed efficace di primi, secondi piatti e dessert. Il tutto con una particolare attenzione all'utilizzo di ingredienti sani e possibilmente a chilometro zero.

La redazione consiglia:

Commenta ancora nessun commento, lascia tu il primo!

Per commentare devi loggarti!