Scopri tutti gli eventi in città
Unipd facile
12 Febbraio 2018

Novità sulle detrazioni dell'affitto per studenti fuori sede

di
CONDIVIDI
stampa

Raramente ci occupiamo di questioni legate all’economia, ma le novità introdotte con la Legge di bilancio di quest’anno toccano anche gli studenti universitari. Anche quest’anno gli studenti fuori sede possono richiedere la cosiddetta “detrazione affitto studenti fuori sede” sui canoni di locazione per importi fino a 2.633 euro. Fin qui nulla di nuovo, infatti la novità è che questa detrazione è stata estesa anche agli atti di assegnazione in godimento o locazione con enti di Diritto allo studio e università. Quindi anche chi risiede nelle residenze può fare domanda di detrazione. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta, partendo proprio dai requisiti necessari per avere accesso alle detrazioni fiscali.

Chi. Le spese considerate detraibili riguardano solo gli studenti fuori sede. Per essere considerato uno studente fuori sede occorre che l’università frequentata sia distante almeno 100 chilometri dal Comune di residenza. Non è più necessario che il Comune di residenza si trovi in una provincia diversa dalla sede dell’università. Per gli studenti fuori sede residenti in località montane o disagiate (per esempio interessate da calamità naturali), la distanza tra residenza e università si abbassa ai 50 chilometri.

Cosa. Le spese considerate detraibili sono quelle di affitto sostenute dallo studente per un appartamento con contratto regolarmente registrato, ma non riguardano le voci eventuali di caparra cauzionale, riscaldamento e spese condominiali. Per quanto riguarda gli studenti che alloggiano nelle residenze universitarie gestite da enti di Diritto allo studio, università o altri enti senza scopi di lucro, oltre alla detrazione della retta mensile, potranno avere accesso alle detrazioni per l’erogazione dei servizi forniti, come pasti e pulizie.
Le detrazioni sono valide anche per affitti con contratti transitori, ma sono esclusi in caso di contratto di subaffitto.

Quanto. Il bonus che è stato approvato per la detrazione dell’affitto per gli studenti fuori sede ammonta al 19% sui canoni di locazione, con importi massimi detraibili fino ai 2.633 euro all’anno.
Se si è in possesso dei requisiti per richiedere la detrazione Irpef, è sufficiente inserire queste voci in sede di dichiarazione dei redditi per ottenere l’agevolazione fiscale a cui si ha diritto.

Tutte le disposizioni qui esposte sono valide fino alla fine del 2018. Per sapere se verranno confermate anche per il 2019 si dovranno attendere nuove ed eventuali decisioni di legge.

Commenta ancora nessun commento, lascia tu il primo!

Per commentare devi loggarti!