Scopri tutti gli eventi in città
cinema, teatro e danza dal 15 Aprile 2018 al 20 Maggio 2018

La rassegna Prospettiva danza teatro festeggia vent'anni

di
CONDIVIDI
stampa

vivi l'evento!

Quanto cool è l'evento secondo voi?

La tua presenza può renderlo ancora migliore!

Ti piace questo evento?
fallo sapere a tutti i tuoi amici!

No grazie
Condividi su Instagram le foto dell'evento con l'hashtag#vivipadova

Il ventennale di Prospettiva danza teatro, evento nato nel 1998 grazie all'idea della direttrice artistica Laura Pulin, viene celebrato con un'edizione ricca di novità: Visioni sul corpo, sottotitolo di questa edizione che si svolge tra aprile e maggio, vuole approfondire la dimensione corporea, il suo potenziale, la sua fragilità, la sua spiritualità e la sua presenza scenica.

La rassegna si propone di portare la bellezza dell'arte coreutica al di fuori delle scene teatrali, per far sì che gli spazi della città vengano invasi dalla cultura e che la comunità possa viverla in prima persona; per questo motivo prendono parte ai diversi eventi non solo i danzatori professionisti, ma anche i cittadini comuni che, grazie alla seconda edizione de La città si muove, possono mettersi in gioco senza preoccuparsi troppo delle proprie abilità fisiche. La scuola di formazione professionale di balletto Spaziodanza Padova valorizza la danza come forma di aggregazione sociale, invitando i partecipanti a seguire la propria gestualità, insegnando che questa disciplina è per tutti, col coinvolgimento di quattro quartieri (Arcella, Forcellini, Guizza e Sacra Famiglia) il 28 e il 29 aprile si può partecipare al laboratorio per adulti e famiglie, invece dal 5 al 6 maggio al laboratorio per adolescenti e madri e figlie. L'iscrizione deve pervenire entro domenica 22 aprile, compilando il form online

Eventi Pre-Festival:

Domenica 15 aprile, alle 18, La città si muove - dal gesto espressivo al corpo poetico; venerdì 20 aprile alle 19.45 Tramuterò il tuo lamento in danza, in collaborazione col Festival biblico; si inizia con una visita guidata alla mostra Il corpo - I colori del sacro e alle 20.45 una performance di danza e parola; sabato 21 aprile, all'Agorà del centro culturale Altinate San Gatano alle 20, si aprono le danze con una performance accompagnata da aperitivo, alle 21 si può assistere allo spettacolo Landscape e dalle 22 inizia il Silent party.

Venerdì 4 maggio, dalle 19.30 alle 21.30 nella sala prove della scuola Spaziodanza Padova, si può prendere parte al laboratorio gratuito di danza contemporanea, floor-work, breakdance e acrobatica con E.SPERIMENTI gdo Dance Company, che si conclude sabato alle 18 col trailer live sul sagrato del Duomo di Padova. Sabato 5 maggio, alle 20.45 al Mpx, va in scena Attacchi di pane che racconta ironicamente il ruolo dell'uomo nella società, il suo tendere a scomparire come individuo singolo dentro alla comunità. Il pane è simbolo della semplicità e della condivisione, elementi che possono placare le repressioni e le mancanze di cui soffre l'uomo. Venerdì 11 maggio, alle 20.45, tre esibizioni sono previste al teatro Verdi: Beast without beauty narra la miseria umana, la crudeltà e l'inespressività: tre perdenti si affrontano per affermare il proprio ruolo, la propria identità per sopravvivere; Quiet Noise mostra che, attraverso la gestualità e la materia corporea, si possono esprimere una molteplicità di sentimenti portandoci in un tempo sospeso dove la luce vince le tenebre; con Gut gift si mettono a nudo gli impulsi primitivi di un personaggio socialmente consapevole. 

Eventi al teatro Verdi: 

Sabato 12 maggio, alle 21, c'è l'assegnazione del Premio prospettiva danza teatro, giunto alla sua nona edizione, che vuole promuovere la creatività e il talento dei giovani coreografi; Il teatro ospita quattro giovani artisti, appositamente selezionati, che hanno la possibilità di mostrare al pubblico le proprie creazioni, per favorire la continuità del lavoro e la circuitazione nei teatri italiani e esteri. Il premio finale di 5.000 euro è offerto dalla Fondazione Cariparo; inoltre, uno dei finalisti sarà premiato dalla Fondazione Creativamente con 2.000 euro. L'ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Domenica 13 maggio, alle 18, va in scena il balletto classico Carmen, interpretato dalla ballerina Anbeta Toromani, affiancata dal collega Amilcar Moret nel ruolo di Don José; entrambi sono famosi per la loro partecipazione al corpo di ballo del programma televisivo Amici. I due protagonisti si incontrano per puro caso: per Don José, Carmen rappresenta l'unico momento di vita autentica, ma anche quello della morte. I destini dei due si intrecciano indissolubilmente, ma sarà lei, consapevole dell'ineluttabilità del momento finale, a condurre il gioco. 

Mercoledì 16 maggio, alle 20.4,5 Pa|ethos riassume i concetti fondamentali della retorica di Aristotele: Ethos sottolinea la precisione e Pathos evoca la passione e il sentimento. L'opera, ispirata all'arte plastica italiana, è in due parti: la prima indaga le regole della vita sociale, la seconda rivela le emozioni attraverso la fisicità dei danzatori. Sabato 19 maggio, alle 20.45, Hidden in plain sight è un puzzle coereogafico con elementi di urban dance, che invita il pubblico a cercare mutue correlazioni; i ballerini ripetono le stesse sequenze di movimenti numerose volte, dando spazio a un'interpretazione sugli incontri e i cambiamenti sociali.

Eventi all'Agorà del centro culturale Altinate San Gaetano:

Lunedì 14 maggio, alle 20.45, Chenapan è una gara all'ultimo salto tra due monelli che usano l'ingegno per sfidarsi con i giochi di una volta. Martedì 15 maggio, sempre alle 20.45, i danzatori omaggiano l'universo del cineasta Fellini con uno spettacolo dal titolo I bislacchi: sulle note di Nino Rota gli artisti rievocano scene e personaggi di alcuni film del maestro, ricreandone l'atmosfera di poesia sognante. Mercoledì 16 maggio, dalle 10 alle 18, in collaborazione col Progetto giovani, autori e performer emergenti under 35 sono chiamati a salire sul palco con Stage-up! per esibirsi davanti ai professionisti del settore presenti al festival, che metteranno la propria esperienza a loro disposizionbe per incentivare la crescita professionale dei partecipanti. 

Giovedì 17 maggio, alle 20.45, la compagnia Opus Ballet si esibisce in Bolero: i danzatori scatenano la loro energia ancestrale e si esibiscono come guerrieri con lo sfondo di immagini dei Maori impegnati nella danza Haka; con Where's myself? ci si domanda dove e come saremo in futuro, riflettendo sul dono della vita che va accolto in ogni suo istante; Jamais dire 2 sans toi vede due corpi uniti in simbiosi e lo sguardo dell'altro spezzare il legame, insinuando il dubbio; Gli amanti, ispirata al dipinto di Magritte che vede due innamorati congiunti in un bacio che parla di morte e impossibilità di comunicare, esprime la forte passione di un amore nonostante la mancanza del dialogo. 

Il festival ospita e sostiene i coreografi emergenti attraverso due residenze: dal 4 al 10 maggio, a Banca etica, si assiste a Beast without beauty, e dal 9 al 14 maggio Farde-moi è in scena al teatro Torresino. Il Museo diocesano l'11 maggio, alle 18, ospita l'incontro La danza nella letteratura per ragazzi, e il 18 maggio alle 19 Roberto Favaro, musicologo e vicedirettore dell'accademia delle Belle Arti di Brera, presenta Il corpo della musica - la musica del corpo.

Dove Padova Quando
dal 15 Aprile 2018 18:00 al 20 Maggio 2018 18:00
Costo

abbonamenti per Carmen, Pa|Ethos, Hidden in plain sight: 24 euro (intero) - 20 euro (ridotto) - 20 euro (giovani) - 20 euro (gruppi organizzati) - biglietti per il Verdi: 10 euro (intero) - 9 euro (ridotto) - 8 euro (giovani) - riduzioni: 9 euro (ridotto per abbonati alla stagione di prosa del Verdi 2017/2018, stagione teatrale di Arteven 2017/2018 e over 65 ) - 8 euro (riduzione giovani under 30 e possessori di Studiare a Padova card) - biglietti altre location: 12 euro (intero) - 10 euro (ridotto per over 65, under 30 e possessori di Studiare a Padova card) -  72 euro (pass per 9 spettacoli) - 48 euro (pass per 6 spettacoli)

Sito

Commenta ancora nessun commento, lascia tu il primo!

Per commentare devi loggarti!